Quando arriva il momento di cambiare il top del bagno, sia che si tratti di una piccola ristrutturazione o di un cambiamento più profondo, la scelta è sempre importante e deve adattarsi alle varie esigenze. Ma come trovare la soluzione giusta? Vediamo alcuni suggerimenti.

Lo stile in base allo spazio

Anzitutto occorre tenere conto dello spazio e della luce a disposizione, optando sempre per marchi di arredo bagni di fiducia, che garantiscano sicurezza e siano riconosciuti sul mercato. È utile anche fare una lista dei prodotti da usare nel bagno, come detergenti, asciugamani, asciugacapelli e creme, in modo da organizzarne la disposizione ed evitare di lasciare qualcosa fuori posto. Una volta che la lista è completa con tutto il necessario, arriva il momento della scelta dei materiali, delle forme, dell’altezza e degli accessori. Insomma, arriva il momento della scelta del top.

Il materiale

Il consiglio qui è certamente quello di scegliere un top bagno realizzato con materiali estremamente resistenti e duraturi, per cui è necessario che siano di qualità e facili da pulire, in quanto l’uso del lavabo lascia tracce d’acqua. È fondamentale anche che resista all’umidità, perché l’uso quotidiano continuato di certi prodotti da bagno può facilmente danneggiare alcuni materiali e rovinare rapidamente il top. Inoltre, è importante che il materiale del top resista agli urti fortuiti che possono rompere o spaccare il lavabo o il ripiano.

Adattare il top alle misure del bagno

Non sempre possiamo decidere dove collocare il top ed è per questo che possiamo scegliere un top dalle misure standard, un top innovativo dalle misure custom, che si adatta allo spazio disponibile, oppure un top su misura. Se scegliamo un top standard dobbiamo tenere conto delle misure del ripiano e dello spazio in cui lo collocheremo. Se ad esempio il top misura 110 cm e lo spazio in cui installarlo misura anch’esso 110 cm, probabilmente l’installazione non sarà possibile, perché le pareti non sono perfettamente regolari e perpendicolari e questo può creare dei vuoti, oppure far sì che il top non entri. Il consiglio è quindi di tenere conto di uno spazio aggiuntivo ai lati del top che permetta di introdurre una mano per effettuare la pulizia o per raccogliere un eventuale oggetto. Un top custom assorbe alcune irregolarità delle pareti e può essere installato in modo preciso nello spazio disponibile, mantenendo lo stile di un top standard. I top su misura sono invece completamente personalizzati, per cui è possibile scegliere il numero e il tipo di lavabi, lo spessore, i bordi, l’inclusione di un battiscopa e perfino di un bordo anti-gocciolamento. Inoltre consentono di coprire spazi complessi con grandi dislivelli o colonne.

Come scegliere l’altezza del top da bagno

Per installare il top all’altezza giusta, bisogna tenere conto di una serie di fattori, tra cui l’altezza dei membri della famiglia che lo useranno e il tipo di lavandino che verrà installato (con vasca integrata oppure da appoggio). È importante ricordare che non è mai una buona idea installare un top da bagno all’altezza dei bambini, neanche nel caso in cui siano i soli ad usarlo. I bambini cresceranno, per cui è meglio optare per uno sgabello che li avvicini al top piuttosto che installarne uno troppo basso in una situazione temporanea.

Per maggiori informazioni contatta TIDIESSE Arredobagno, C. Roma, 39, 20811 Cesano Maderno (MB). Telefono: +39 0362.509979; +39 0362.520775.

Oppure visita il sito internet www.tidiessearredobagno.it, e invia una mail all’indirizzo tds@tidiessearredobagno.com.